Da vedere a Cap d'Antibes

  • il porticciolo della Salis
  • il sentiero del Calvario che conduce al santuario della Garoupe. La cappella della Garoupe, la cui navata è ricoperta di ex-voto principalmente marittimi. Una tavola di orientamento posta su un piccolo promontorio permette di ubicarsi nel magnifico panorama abbracciato dallo sguardo. A due passi, il piccolo oratorio di “Notre-Dame des Amoureux protégeant les foyers” (Nostra Signora degli Innamorati protettrice delle famiglie), realizzato da Raymond Peynet ed il faro della Garoupe
  • la baia della Garoupe, le sue spiagge ed il sentiero pedonale del Tire-Poil
  • le sontuose ville dai giardini lussureggianti
  • la villa Eilenroc, costruita su progetto di Charles Garnier, i suoi giardini, il roseto e l'uliveto
  • l’hotel del Cap Eden Roc, uno dei più lussuosi al mondo
  • il giardino Thuret, creato nel 1856 dal botanico Gustave Thuret.

Bas de page